Oralità e Magistero

StampaEmail
Il problema teologico del magistero ordinario
Con spedizione Pacco ordinario per 0,00 €
Prezzo base20,90 €
Prezzo di vendita17,77 €
Sconto-3,14 €

Descrizione

Il libro ruota attorno a due osservazioni fondamentali. La prima – che potrebbe apparire come una banale ovvietà – è che la parola è fatta per essere parlata e solo secondariamente scritta. Una osservazione che si trova al centro di una serie di studi abbastanza recenti, ma ormai divenuti "classici" di: Milman Perry, Marcel Jousse, Eric Alfred Havelock e – soprattutto – Walter Jackson Ong.

Essa comporta delle conseguenze decisive: la parola "parlata" rimanda ad un Parlante, il quale deve essere vivo e contemporaneo.

Questa parola è dotata di autorità, in quanto garantisce la presenza della «parola vera» (Sal 119,43) in mezzo a noi; è un'autorità vivente che svolge una funzione fondamentale nella vita della Chiesa. L'altra è che il termine "infallibilità", essendo un termine teologico, obbedisce ad una legge basilare di ogni discorso serio su Dio: è "analogico", cioè si dice in molti modi essenzialmente diversi. Il magistero non è dunque infallibile solo quando "definisce solennemente", ma anche – e soprattutto! – quando garantisce autorevolezza e inerranza in modo organico e non meccanico alla predicazione ordinaria del Vangelo da parte del Papa e del collegio dei vescovi in comunione con lui.

Acquista formato ebook

Recensioni

 

Scheda Libro Oralità e Magistero

Autori  Pietro Cantoni
Titolo Oralità e Magistero
Sottotitolo
Il problema teologico del magistero ordinario
Edizione
I
Collana
Fides et Ratio
Anno 2016
Pagine 312
Formato 15 x 21 brossura cucito
ISBN 978-88-9328-010-5

 

Fra riformismo borbonico e rivoluzione liberale

Recensioni utenti

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Dettoriseditori.it fa uso di cookies, anche di terze parti. Questo per favorire una migliore navigazione sul sito.