Crotone, KR 88900, Via Francesco Antonio Lucifero, 40
+39 0962 905308
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *

Crea un account

Tutti i campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *

La fine di tutto

StampaEmail
15 aprile-15 maggio 1945: una guida agli ultimi giorni dei collaborazionismi europei
Con spedizione Pacco ordinario per 0,00 €
Prezzo base12,90 €
Prezzo di vendita12,26 €
Sconto-0,65 €

Descrizione

Centinaia di migliaia di uomini avevano scommesso sul cavallo sbagliato e si trovarono, nel maggio 1945, disarcionati dalla storia; finirono la loro avventura politica e militare a pochi chilometri gli uni dagli altri, in un cataclisma epocale, pagando senza remissione l’alleanza scellerata che avevano sottoscritto con Adolf  Hitler, ognuno per ragioni e  motivi diversi: affinità ideologica, nazionalismo frustrato, antisemitismo viscerale, odio per il comunismo, ma anche disperato patriottismo e desiderio di indipendenza. Dietro di loro avevano lasciato lutti, rovine, disperazione, morte subita e inferta; colonne di disperati avevano seguito i propri leader dall’Europa occidentale così come dai Balcani e dall’Ungheria, dall’Ucraina e dalla Russia fin dentro i confini  del Terzo Reich. Per sfuggire al destino si erano ritirati nell’ultimo lembo di territorio amico ancora non toccato dalla disfatta, un fazzoletto di terra sempre più angusto situato nel centro dell’Europa ancora occupata dalla Wehrmacht. Lì pensavano di essere sfuggiti alla punizione che da mesi li inseguiva, ma dopo la resa vennero riportati alla realtà dalle avanguardie americane e sovietiche, da quelle francesi o britanniche, con cui, improvvisamente, si trovarono faccia a faccia. E in quel momento cercarono scampo come meglio poterono: invocarono convenzioni, supplicarono, presero tempo, si travestirono, si offrirono ai vincitori. Diversi scamparono al castigo, ma il loro futuro fu comunque quello degli esuli, in nazioni amiche o presso ex nemici che poco si interessavano al curriculum dei nuovi arrivati, se non per il rilievo professionale che essi potevano avere o per le informazioni che possedevano.  

Nello studio si ricostruiscono, sulla base di bibliografia e documentazioni inedite, le vicende di questi sconfitti, e delle ultime due settimane di guerra in Europa, durante le quali si decise la sorte non solo dei collaboratori europei, ma anche di milioni di cittadini che senza colpa, si trovarono dalla parte sbagliata della lugubre cortina di ferro. 

 

Scheda Libro La fine di tutto

 

 

 

Autori Andrea Rossi
Titolo  La fine di tutto
Sottotitolo  15 aprile-15 maggio 1945: una guida agli ultimi giorni dei collaborazionismi europei
Collana Focus
Anno  2020
Pagine  108
Formato  14 x 21
ISBN  978-88-9328-096-9

Recensioni utenti

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
logofooter

Novità

Barra di ricerca

Dove Siamo

Dettoriseditori.it fa uso di cookies, anche di terze parti. Questo per favorire una migliore navigazione sul sito.