Crotone, KR 88900, Via Francesco Antonio Lucifero, 40
+39 0962 905308
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *

Crea un account

Tutti i campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Username *
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Administrator

Administrator

Venerdì, 07 Gennaio 2022

Fiorella Nash è ricercatrice e scrittrice della Society for the Protection of Unborn Children di Londra e ha oltre dieci anni di esperienza nella ricerca sulle problematiche inerenti la vita da una prospettiva femminista. Partecipa regolarmente a convegni nazionali e internazionali ed è apparsa su radio e stampa statunitensi per discutere di questioni come l’aborto, il genere, la salute materna e la maternità surrogata commerciale. È una scrittrice pluripremiata che ha firmato le sue molte opere di narrativa con il semi-pseudonimo «Fiorella De Maria».

Martedì, 21 Dicembre 2021

Anna Linda Ravazzoni, nata a Roma, è laureata alla LUMSA in lingue e letterature straniere, con indirizzo in lingua e cultura spagnola. Esperta in comunicazione istituzionale e marketing d’impresa, nel corso della sua carriera ha svolto diversi incarichi per Enti e Organizzazioni nazionali ed internazionali. Sceneggiatrice e scrittrice, autrice d’inediti di poesia e narrativa, esordisce con quest’opera interamente imbevuta della storia della propria famiglia.

Domenica, 05 Dicembre 2021

Luisa Maddalena Medolago Albani è laureata in Medicina e Chirurgia, specialista in Neuropsichiatria Infantile. Negli anni ’70 del secolo scorso ha partecipato, qualificandosi ai primi posti, a svariati premi letterari. Si è poi dedicata alla riabilitazione di bambini con difficoltà di varia entità e malattie rare. Collabora con la rivista “Missione salute”. Attualmente si dedica alla ricca documentazione presente nell’archivio di famiglia, da cui sono tratti i contenuti de La Mula Baldanzosa, di cui ha curato anche le traduzioni. È discendente di Stanislao Medolago Albani figlio di Benedetta de Maistre, ma educato da Filomena considerata a tutti gli effetti sua madre. Stanislao è stato uno dei protagonisti del movimento Cattolico italiano a cavallo tra XIX e XX secolo, mentre il pensatore Joseph de Maistre, di lui più noto, era nonno paterno di Benedetta e Filomena.

Lunedì, 29 Novembre 2021

Il toscano Domenico Giuliotti (1877- 1956) è uno degli scrittori illustri e dimenticati della letteratura italiana del Novecento: poeta, saggista, polemista, scrisse versi propri e curò l’edizione critica delle Rime di Cecco Angiolieri e studi su Jacopone da Todi, François Villon e Joseph de Maistre, del quale tradusse e pubblicò un’antologia di scritti; fu stretto collaboratore di Giovanni Papini, con cui realizzò il Dizionario dell’omo salvatico (cioè l’uomo cristiano che non si è lasciato “civilizzare” dall’Umanesimo, dal Rinascimento, dall’Illuminismo e dalla Rivoluzione: in una parola, dalla modernità).

Lunedì, 29 Novembre 2021

Fiorella Nash, scrittrice e ricercatrice della Society for the Protection of Unborn Children di Londra è una femminista prolife. Nel suo libro L’abolizione della donna. Come il femminismo radicale tradisce le donne, trae spunto dalle modalità di comunicazione del femminismo odierno per sviscerare e analizzare pratiche disumane come i delitti d’onore, il fenomeno delle spose bambine, il «gendericidio» infantile, il controllo delle nascite e la mortalità materna in prossimità del parto.

Lunedì, 29 Novembre 2021

Nel 1943, Clive S. Lewis (1898-1943) pubblicò L’abolizione dell’uomo. La negazione del diritto naturale e di valori oggettivi – argomentava in quest’opera il futuro creatore delle Cronache di Narnia – avrebbe avuto conseguenze disastrose per l’umanità. Nel 2018 la scrittrice Fiorella Nash ha pubblicato L’abolizione della donna, e l’assonanza dei titoli non è casuale. La tesi centrale del suo libro, uscito in Italia poche settimane fa grazie alla D’Ettoris Editori di Crotone, è che esiste un femminismo radicalizzato e intollerante incapace di riconoscere dignità e diritto di espressione a voci femminili che non si riconoscono in qualcuno dei suoi imperativi

Lunedì, 29 Novembre 2021

Sono domande che prima o poi ci facciamo tutti: "Chi sono? Da dove vengo? Perché il male? Che cosa ci sarà dopo questa vita?". Hanno interrogato gli uomini di ogni cultura e di ogni tempo perché sono iscritte nel nostro dna. Se allora siamo alla ricerca della guida migliore per rispondervi, il nome che raccoglie più consensi da quasi ottocento anni è uno solo: Tommaso d'Aquino (1225- 1274)

Lunedì, 06 Settembre 2021

Giorgio Enrico Cavallo, storico, formatore e giornalista, collabora con testate e quotidiani occupandosi prevalentemente di storia locale e nazionale. Studioso di storia piemontese, di storia della Chiesa e del dualismo Rivoluzione e Contro-rivoluzione, ha pubblicato numerosi saggi, tra i quali si segnalano: Gaetano Pugnani e i musicisti della corte sabauda nel XVIII secolo (2015, con A. Gunetti), La tirannia della libertà: il Piemonte dai Savoia a Napoleone (2016), A la manera ‘d Gianduja (2019), La fuite de Dijon: deportazione e ritorno in patria dei nobili piemontesi nel periodo giacobino 1799-1800 (2020, con M. Scarzella). Suoi saggi sono comparsi in numerose opere collettanee, tra le quali: Le “due Rome”, questioni e avvenimenti a centocinquanta anni dalla “breccia di Porta Pia” (2020, a cura di G. Turco).

Lunedì, 06 Settembre 2021

Pasquale Riccardi vive a Napoli, di professione psicologo e psicoterapeuta, svolge la propria attività cercando una sinergia tra la dimensione della spiritualità cristiana e la scienza psicologica. Dirigente Asl, relatore per radio Maria nella trasmissione “Ogni vita è una vocazio-ne”; docente a incarico per la Seconda Università di Napoli “Federico II”, Polo Didattico Nola e presso la scuola di formazione e specializzazione per psicoterapeuta riconosciuta M.I.U.R. “Centro Logos di Caserta”. È autore di diversi articoli scientifici e divulgativi. Ha all’attivo diverse pubblicazioni di libri tra cui: Ogni vita è una vocazione, per un ritrovato ben-essere (2014), Parole che trasformano. Psicoterapia dal vangelo (2016), Psicoterapia del cuore e Beatitudini (2018).

Lunedì, 06 Settembre 2021

Daniele Fazio (1983), Dottore di ricerca in Metodologie della Filosofia, è stato borsista del Centro Universitario Cattolico e collabora sin dal 2009 con la Cattedra di Filosofia morale del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina. Docente di Filosofia e Storia nei Licei, ha scritto la monografia Étienne Gilson. Metafisica dell’actus essendi e modernità (2018) e numerosi saggi su riviste scientifiche, in particolare sul pensiero di Robert Spaemann. Ha curato per la D’Ettoris Editori un saggio introduttivo alla raccolta di scritti di Eric Voegelin, Politica, storia e filosofia (2018).

Dettoriseditori.it fa uso di cookies, anche di terze parti. Questo per favorire una migliore navigazione sul sito.